Come combattere la stanchezza primaverile con l'uso di integratori

Stanchezza primaverile: come correre ai ripari con gli integratori

 

Stanchezza primaverile: come correre ai ripari

Vorresti essere più attivo e sfruttare al meglio le giornate di sole ma ti senti sopraffatto dalla stanchezza primaverile? Niente paura, è una reazione fisiologica del nostro corpo al brusco cambiamento di luci e ritmi tipici della bella stagione.

Le manifestazioni più comuni sono mal di testa, insonnia, sbalzi di umore e scarsa concentrazione; condizioni che possono essere in molti casi risolte grazie a rimedi naturali, come ad esempio:

- Pappa reale

Indicata per bambini, anziani e studenti proprio per le sue virtù, è l’alleata numero uno per sconfiggere la stanchezza primaverile.

Grazie al considerevole apporto vitaminico, A, B, C, D, E, è particolarmente consigliata nei cambi di stagione, sebbene possa essere un valido supporto energetico perfino durante il resto dell’anno.

Rinforza inoltre le difese immunitarie ed è un noto rimedio per i casi di inappetenza.

- Polline

Formidabile ricostituente naturale, il polline di api contiene un’elevata percentuale di proteine, zuccheri e grassi ideali per periodi più stressanti e faticosi.

Grazie agli oligoelementi e le vitamine A e C è un forte antiossidante.

- Ginseng

Consigliabile l’assunzione la mattina o il pomeriggio proprio per gli effetti energizzanti e stimolanti, questa pianta importata dall’Estremo Oriente è un’altra valida risorsa naturale per combattere la stanchezza primaverile.

- Eleuterococco

Conosciuto anche come “ginseng siberiano” l’eleuterococco aiuta l’organismo a reagire alla spossatezza del cambio di stagione e favorisce la memoria

- Guaranà

Questa pianta di origine amazzonica, attiva il metabolismo velocemente con effetti in termini di maggiore forza fisica e resistenza mentale.

Come per tutti i prodotti eccitanti, è sconsigliato assumerlo la sera.

Altri integratori, il nostro suggerimento:

Nei casi in cui persistono fenomeni di stanchezza primaverile sia fisica che mentale, l’utilizzo di integratori multivitaminici può aiutare, come ad esempio l’integratore Swisse Donna o la formula per uomo, contente vitamine, minerali, estratti di erbe naturali ed altri nutrienti. Assumibili sotto forma di compresse o bustine, questi complessi multivitaminici mirano a risolvere molti dei problemi legati al cambio di stagione.

Quali sono gli alimenti più adatti per combattere la stanchezza primaverile?

Abbiamo parlato dell’importanza degli integratori come strumento per sconfiggere la spossatezza primaverile ma non dimentichiamo di associarvi uno stile di vita salutare, in particolare un’alimentazione sana e ricca di valori energetici.

Ma quali sono gli alimenti energizzanti?

Le verdure e gli ortaggi di stagione (es. asparagi, porri, finocchi, fave, spinaci) sono ideali per rafforzare l’organismo e ben si adattano ai pasti più leggeri, da introdurre con la bella stagione.

Da non sottovalutare altri ingredienti come le spezie (es. zenzero e peperoncino), olio evo (utile anche per rinforzare i capelli durante il cambio di stagione) uova, frutta (e centrifughe) frutta secca e dulcis in fundo il cacao amaro.

La fortuna sta nel fatto che possiamo preparare il nostro organismo ad accogliere la primavera con una moltitudine di cibi, immaginabili per i palati più diversi; tuttavia è indispensabile assumerli nelle giuste quantità e nel caso di particolari diete, rivolgersi al proprio medico.