Come aumentare la concentrazione a scuola: consigli per gli studenti

Quali sono i rimedi più efficaci per aumentare la concentrazione sui libri

 

Come aumentare la concentrazione nello studio

Leggere e rileggere più volte la stessa riga in un libro scolastico è capitato a tutti: la stanchezza, la mole di studio, il cambio di stagione. Insomma, i motivi possono essere veramente tanti, ma quando in effetti la nostra mente si rifiuta di apprendere nozioni scolastiche o universitarie, bisogna trovare a tutti i costi una soluzione. Dunque, come aumentare la concentrazione se si tratta di studio? Sappi che è naturale ed è possibile risolvere la situazione.

Perché si riduce il livello di concentrazione?

La perdita di attenzione dallo studio è molto comune. Anche se è possibile aumentare la concentrazione, è importante sapere che le cause, che solitamente si nascondono dietro i periodi di impasse,possono essere veramente tante. Ecco le più comuni:

- Stanchezza e sonno

- Disinteresse verso il compito, ritenuto noioso o non prioritario

- Troppi pensieri e cose da fare, aumentano lo stress e la confusione mentale

- Eccessive distrazioni esterne

- Difficoltà nel sentirsi a proprio agio nell’ambiente di studio


7 consigli su come aumentare la concentrazione

Se pensi che dietro una mancata concentrazione possano nascondersi una o più delle precedenti cause, ecco qualche consiglio su come aumentare la concentrazioneper lo studio.

1. Orari di sonno più equilibrati

Avere un giusto ritmo sonno veglia aiuta la mente a essere più lucida specialmente nelle prime ore di lezione, che sono anche le più critiche.

2. Buona colazione

Tutti gli studenti dovrebbero iniziare la giornata con una sana e sostanziosa colazione: quanto basta per aumentare il glucosio nel sangue e mantenere viva l’attenzione a scuola. Ottimo lo yogurt o latte con cereali e frutta. Chiaramente non bisogna esagerare nell’eccesso opposto: una colazione troppo pesante o zuccherina innescherebbe una digestione difficile e andrebbe a squilibrare i livelli di glucosio.

3. Il glucosio non deve mancare

Durante la giornata (sempre usando moderazione) dovrebbero essere alternati cibi come pane, pasta, riso, frutta e patate. Tuo figlio difficilmente si stancherà e avrà con sé la giusta dose di zuccheri, anche durante lo studio a casa.

4. Omega 3

Questa sostanza è contenuta nel pesce azzurro, sardine e sgombro. È un vero toccasana per rafforzare memoria e concentrazione: potresti così diversificare la dieta in casa, con un’attenzione in più per chi deve impegnarsi sui libri.

5. Integratori

Per un’azione naturale e rafforzativa delle funzioni cognitive, lasciati consigliare dal farmacista sugli integratori per la concentrazione. Ne esistono davvero di tanti tipi:è consigliato per esempio l’integratore di Ginkgo Biloba, perché le sostanze contenute in questa pianta (flavonoidi e ginkgolidi) aiutano contribuiscono ad aumentare la concentrazione e a ostacolare lo stress. Altri prodotti validi sono gli integratori a base di eleuterococco e fosforo.

6. Vitamina B

Aggiungi i cibi ricchi di vitamina B alla dieta di tutti i giorni. In particolare la vitamina B12 dà nuova linfa alle cellule nervose ed aiuta il metabolismo. Ricorrente nella dieta mediterranea, è presente negli alimenti di origine animale (carne, pesce, uova, latte).

7. Metodo di studio diverso

Motivo di distrazione per grandi e più piccoli, i cellulari rischiano molte volte di far “perdere il filo”.

Infine sono consigliabili alcuni comportamenti come: allontanare temporaneamente i dispositivi elettronici e altre fonti di distrazione come la tv o pc, potrebbe essere un tentativo banale ma forse utile. In alcuni casi quando la mente non riesce proprio a rimanere concentrata sui libri, anche leggere a voce alta può aiutare. In ultimo per lo studente sarebbe meglio prendere brevi pause ogni ora, dando modo al cervello di immagazzinare le nozioni e allentare la tensione. Contattaci per maggiori informazioni su come aumentare la concentrazione dello studio!