Qual è la differenza tra laringite e faringite?

Riconoscere la differenza tra laringite e faringite per curarle al meglio

 

Simili ma con sintomi diversi: qual è la differenza tra faringite e laringite?

Il freddo è tornato. Con esso sono ritornate anche tosse e fastidi alla gola, molto frequenti nei mesi invernali. Tuttavia, il mal di gola non è sempre uguale: infatti, spesso, si tende a fare confusione nel riconoscere la differenza tra laringite e faringite.

Avrai sentito parlare di entrambe un’infinità di volte, magari anche nel referto del medico dopo che sei stato visitato: ma in cosa differiscono?

Cos’è la faringite?

La differenza tra faringite e laringite è sottile, perché queste due patologie non sono la stessa cosa. La faringite è tipica dei mesi più freddi, ed è il termine medico con cui si indica il comune “mal di gola”.

- Come suggerisce il termine è un’infiammazione che colpisce la mucosa della faringe, situata nella parte posteriore della gola, tra tonsille e faringe.
- L’origine di questa infiammazione può essere: virale (più frequente), batterica o dovuta a fattori esterni (quali sbalzi di temperatura ed esposizione ad aria secca, umida o fredda). In alcuni casi anche le polveri sottili e lo smog.
-La differenza principale tra faringite e laringite è la presenza di mal di gola, secchezza e prurito. Altri sintomi sono la difficoltà a deglutire, l’arrossamento ed il gonfiore della zona interessata.
- A volte la faringite insorge insieme all’influenza quindi non di rado si presenta in concomitanza di mal di testa e sintomi febbrili.

Come riconoscere la laringite?

La laringite è l’infiammazione delle corde vocali. Per capirci si trova all’altezza del pomo d’Adamo e da essa derivano sintomi differenti dalla faringite.

- La differenza tra faringite e laringite è la disfonia del secondo caso: infatti nella laringite noterai un’alterazione della voce, che cambia timbro, divenendo più rauca e stridula. Nelle infiammazioni più severe, si arriva anche all’afonia, quindi la perdita totale della voce.
- Altra caratteristica della laringite, sebbene non sempre presente, è la dispnea ossia la difficoltà respiratoria.
- Le cause più comuni possono essere diverse: virale (in questo caso si parla di laringite acuta), batterica o altri fattori (come smog, fumo, aria condizionata ed esposizioni al freddo che vanno a irritare le corde vocali).
- In rari casi, quando l’infiammazione alla laringe non viene curata, dopo diversi attacchi si parla di laringite cronica.

Come curare laringite e faringite

Per entrambe le infezioni, a seconda che si tratti di cause virali o batteriche, le cure consigliate dal medico saranno diverse. Per aiutarti a lenire e prevenire l’infiammazione, ti suggeriamo qualche consiglio pratico:
- Evita di fumare nei periodi di maggiore infiammazione. Il fumo esercita infatti un'azione irritante e pro-infiammatoria diretta alle mucose di faringe e laringe.
- Nei mesi più freddi proteggi naso e bocca quando esci di casa. La sciarpa è sempre un accessorio utile ed efficace per arricchire il look invernale.
- Rafforza le difese immunitarie con gli integratori. Prodotti come lo Spray Forte a base di propoli, noto per le sue proprietà benefiche alle vie aeree, bloccheranno l’attività degli agenti nocivi.
- Evita gli sbalzi di temperatura, cercando di mantenere in casa una temperatura uniforme e ben umidificata. A tal proposito, grazie ai diffusori umidificatori potrai godere di effetti benefici alle vie respiratorie e una piacevole fragranza nell’ambiente.

Contattaci per qualunque chiarimento in merito l’infiammazione della gola e suoi rimedi.