Informazioni e benefici della VITAMINA C

Le vitamine
Iniziamo a conoscere questa preziosa sostanza

 

Le vitamine sono un insieme di sostanze chimiche, estremamente eterogenee, indispensabili anche in minime quantità e normalmente presenti nel nostro organismo; tali molecole funzionando come coenzimi, regolano una serie di reazioni metaboliche fondamentali.

La scarsa presenza nell’organismo di tali sostanze è comunemente definita ipovitaminosi: si definisce lo stato di ipovitaminosi quando la vitamina in questione non è presente in quantità sufficienti nell’organismo; tale insufficienza si manifesta con sintomi specifici a seconda del tipo di vitamina e può causare diversi disturbi o addirittura malattie.

L’ipovitaminosi può dipendere da vari fattori:

- da una scarsa assunzione di vitamina con gli alimenti.

-da una condizione di maggior fabbisogno (es. gravidanza, intensa attività fisica etc.).

-da alterazioni della funzionalità intestinali (malassorbimento).

Comunemente, la somministrazione delle giuste dosi di vitamina, tramite l’alimentazione o integratori specifici, è sufficiente a eliminare gli eventuali sintomi.

Le vitamine svolgono un ruolo essenziale per le funzioni vitali in quanto cofattori di vari percorsi metabolici: come già detto sono presenti nelle cellule animali in minime tracce per cui dobbiamo assumerle preformate dagli alimenti o attraverso coadiuvanti; la loro carenza può provocare l'insorgenza di vere e proprie malattie o di peculiari disturbi.

Vengono classificate in idrosolubili (vitamine complesso B o C) e liposolubili (colecalciferolo, etc.).

La vitamina C, denominata acido ascorbico, è una sostanza idrosolubile, fondamentale ed indispensabile per la nostra salute e può essere assunta soltanto attraverso l’alimentazione o coadiuvanti in quanto il nostro organismo non è in grado di sintetizzarla.

Le fonti di vitamina C sono soprattutto frutta e verdura fresca e di stagione, in particolare agrumi (è concentrata soprattutto nella buccia di limoni, arance e pompelmi), oppure frutti di bosco, kiwi e papaya (in particolare quella fermentata). Tali alimenti vanno consumati freschi in quanto la vitamina C è estremamente labile: è preferibile quindi, in caso di conservazione, la salvaguardia per congelamento.

Vediamo ora le funzioni ed i benefici della vitamina C:

questa sostanza è nota soprattutto per la sua attività immunostimolante: stimola la risposta immunitaria, ottima quindi per la prevenzione di raffreddori e sindromi influenzali; sembra abbia anche attività antinfiammatoria ed antivirale.

E’ un ottimo antiossidante e quindi previene l’invecchiamento (anti radicali liberi), facilita l’assorbimento del ferro (anemie) ed aiuta la produzione di collagene (riparazione dei tessuti, sanguinamento gengive etc.), può contribuire all’abbassamento del colesterolo.

Considerato tutto ciò, è fondamentale mantenere i giusti livelli di tale vitamina evitando carenze, con una sana alimentazione ed eventualmente, laddove non sufficiente, aiutandosi con l’assunzione di integratori alimentari specifici.

Ecco alcuni integratori di Vitamina C clicca sull'immagine per accedere al link prodotto: